La nostra famiglia

Ogni piatto racconta una storia

 

Trattoria Zamboni famiglia

La storia della Trattoria Zamboni è fatta di fatica, di lavoro, di impegno e di passione, ma è anche una storia di vita, di comunione d’intenti, di solidarietà reciproca, di affetti. E’ la storia di una famiglia. Nel 1969 i quattro fratelli Zamboni, Margherita, Alfredo, Giorgio e Gaetano decidono di trasformare gli spazi di una scuola canonica in un’osteria sulla collina di Lapio, nei Colli Berici. Dai primi avventori che si fermavano per un bicchiere di vino e una partita a carte, si passa a cucinare i primi pasti e ad ampliare l’offerta del locale, preparando i primi pranzi di nozze del paese. Restano Alfredo e Margherita a portare avanti il progetto con determinazione e perseveranza. Nel frattempo, la famiglia si allarga, così anche i figli entrano in cucina. Tra questi, Severino, vera figura chiave nella storia del ristorante, che con passione e lungimiranza ha saputo imporre una svolta alla filosofia della Trattoria, dandole quella impronta che ancora oggi la rende unica e inconfondibile. Il recupero dei prodotti del territorio, la coniugazione della tradizione unita all’innovazione, la cura nella scelta della materia prima, la costante ricerca delle radici culturali della propria cucina diventano dei punti cardine della identità della Trattoria Zamboni.

Il testimone oggi è passato al cugino Giuseppe, ai fornelli insieme a Giorgio e Susi, con i quali continua il percorso di qualità e di passione tracciato da oltre quarant’anni su queste colline. Ad affiancarli nell’accoglienza in sala, il sorriso di Lucia e Oreste.